"…por eso he soñado con una obra que no se encajase en ninguna categoria, que en lugar de pertenecer a un género, los contuviese todos; una obra dificil de definir y que habría de definirse justamente por esa carencia de definición; una obra de la tierra en el cielo y del cielo en la tierra; una obra que fuese el punto de reunion de todos los vocablos diseminados en el espacio cuya soledad y desconcierto no podemos ni imaginar; el lugar, más allá del lugar, de una obsesión por Dios, deseo no colmado de un insensato deseo; un libro, por último, que sólo se entregase por fragmentos, cada uno de los cuales fuese el inicio de un libro."

Tratto da El libro de las preguntas – volumen II di Edmond Jabès, ediciones Siruela, El antelibro III, pagina 261. Trovai questo libro in casa di Didac e lo aprii a caso.

Gli ultimi commenti ...

mercoledì, gennaio 27

Ragazza Fantasma

ti ho uccisa e non lo sai

non chiedermi perchè

volevo solo che tu mi proteggessi da lassù

ma ora mi manchi

volevo renderti potente in paradiso

ma ora ho bisogno di te

dammi un segno del tuo ritorno e io ti raggiungerò

6 commenti:

Mio ha detto...

Spero che il tuo messaggio sia arrivato a quel paradiso. Davvero belle parole, davvero!

Buona serata Bak,

Roberto

Yuki aka Prisma ha detto...

Caro fratello, caro amico, spero davvero che tu non abbia più bisogno di "uccidere" nessuno per ritrovare il tuo equilibrio. Né che tu finisca, come spesso faccio io, per "uccidere" te stesso, cercando all'esterno il paradiso che possiamo solo imparare a costruire giorno per giorno dentro di noi...

¡Mucha suerte con tu búsqueda conciente de la felicidad!

BAK ha detto...

Ho scritto questa cosa in inglese, in una sorta di trance ... poi per varie vie ripenso a Ghost Girl e l'associazione è immediata.
Eppure mi è tutto così estraneo: non mi riferisco a nulla di concretamente esistito nella mia vita.

Bak

Yuki aka Prisma ha detto...

A volte la Musica riesce a creare Emozione Pura e a dettare parole in modo quasi ipnotico.
Ma lo sai che questo tuo post è un ottimo modo per lanciare e promuovere il tuo remix?
Io aggiungerei anche il testo che avevi scritto in inglese, il remix merita davvero! :)

BAK ha detto...

Vabbè dai ... non mi va di promuovere un remix, mi fa piacere averlo fatto e sono fiero di sapere che gli artisti originari lo hanno apprezzato ma preferisco fare la mia musica. Dopotutto un remix non esprime la "nostra" idea.
Cmq l'ho postato per la coincidenza che mi è scaturita dentro, il testo in inglese non mi piaceva molto e in più ho notato che in italiano aveva la sua atmosfera.
Ciao Sista e grazie per leggermi/ascoltarmi.

Bak

Ps. CIAO MIOOOOOOOOOOOOO!!!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Archivio blog